IndicePORTALECalendarioCercaRegistratiAccediWeb Site

Condividi | 
 

 Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
AutoreMessaggio
Kris01
Tourer
avatar

Messaggi : 348
Data d'iscrizione : 15.08.10
Età : 39
Località : Faenza

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Mer Lug 27 2011, 08:23

Da qualsiasi parte la si guardi sono uccelli diabetici che cadono da tutte le parti e verso le terga sia gialle sia rosse. Sono arrivati ad una situazione di impasse: la Ducati DEVE per forza vincere qualcosa: puntare tutto sull'immagine è un'arma a doppio taglio. Se le cose vanno bene o benino al primo anno fai il botto di vendite, dalle moto al merchandising, se vanno male è un bel boomerang che torna indietro e capire dove si fermerà non è così scontato. Secondo, a questo punto, se non Rossi chi? Chi ha il coraggio o la disperazione di infilarsi sopra una moto che un solo pilota è riuscito a fare andare, forse anche perchè la voglia e la fame di vincere di quel pilota lo hanno portato a buttarla giù anche quando la moto non ne voleva sapere, violentandola ed essendone spesso violentato. Forse solo Simoncelli, se continua il trend agghiacciante della prima metà della stagione, potrebbe essere costretto ad accontentarsi di questa cavalcatura. Ma chi ce lo vede il Sic in rosso? VR non va, ma almeno fa risparmiare in moto: va talmente piano che cadere è quasi impossibile! Lui ti fa fuori 1/2 moto a week end...
Rossi, il poveretto, chi se lo piglia più? Costi enormi di gestione, età avanzata, paternità in arrivo, cattivi rapporti con Honda e Yamaha. Forse i soldi e gli sponsor per creare un team suo o di altri soci (Vasco Rossi, Renzo Rosso etc) sarebbero anche l'ultimo dei problemi, ma su che telaio e con quale motore???
Alla fine, volenti o nolenti, tutte le parti, tifosi compresi, dovranno far buon viso a cattivo gioco e portare avanti il progetto fino alla fine e sperare, sperare sperare. E magari la presentazione della moto GP12 farla a San Luca!
Tornare in alto Andare in basso
Marc-1
Tourer
avatar

Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 02.04.10

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Gio Lug 28 2011, 09:30

sconvolto ha scritto:
Ahahah.... io personalmente spero se ne vada rossi perchè mi sta sulle balle ma in effetti... chi altri può venire? L'unica che sapeva guidarla se ne è andato...

Ho letto in giro che i fan di rossi il 10 settembre faranno una manifestazione a Borgo Panigale davanti alla Ducati con titolo "Valentino Rossi via dalla Ducati". Io credo che non ci siamo veramente più...

http://www.gqitalia.it/sport/articles/2011/7/motogp-valentino-rossi-e-stufo-della-ducati-e-pensa-a-un-team-tutto-suo

HAHAHAHAHAHAHAHAHAH DIOMIO CHE MARTIRIZZATI CEREBRALI!

non ci posso credere, Vale ha dietro tutta la gente che 15 anni fa guardava SailorMoon e i pokemon. ci manca solo che la defilippi crei un reality "amici del pedalone del freno" e che schiaffino la sua statua a immagine e somiglianza ingrandita 10 volte sui colli di Pesaro.

Mi spiace aver avuto ragione sulla "faccenda marketing" l'anno passato, Ducati sta rischiando veramente grosso.. anzi, forse è già passata di la, i new rossians gli sputano addosso e i vecchi estimatori hanno ancora lo sfintere che gli prude per il cambio storico di direzione...

Mah... mi pare di rivedere Biaggi 10 anni fa, quando proprio questo pisellone lo derideva come mammoletta...
Tornare in alto Andare in basso
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Sab Lug 30 2011, 14:46

Checa con la Ducati 1198 più veloce di Rossi con la Desmosedici GP11




Siamo in MotoGP o in Superbike? Dopo le qualifiche della Superbike che si sono svolte questa mattina si è tornato a parlare del confronto tra il Mondiale riservato ai prototipi e quello riservato alle derivate di serie. Si perchè Carlos Checa, con la Ducati 1198 del Team Althea, ha ottenuto il 2° tempo in 2′05.103.

Valentino Rossi con la Desmosedici GP11, nella qualifiche di Slverstone del mese scorso, ha ottenuto il 13° tempo in 2′05.781. Non vogliamo certo paragonare la velocità dei due campionati poichè è impossibile che nella Superpole di oggi pomeriggio le derivate di serie possano fare meglio della pole position si Stoner di 2′02.020. Fa però molto discutere il tempo di Checa, non per il tempo in sè e per sè, ma principalmente per fatto che Rossi non è riuscito a fare meglio della Ducati Ufficiale del pilota spagnolo. E siamo solo alle seconde qualifiche… il distacco aumenterà certamente dopo la Superpole!

E’ accaduto altre volte che la pole della SBK sia più veloce, a parità di circuito, degli ultimi della MotoGP… fa particolarmente scalpore quando tra gli ultimi c’è Valentino Rossi, nove volte campione del mondo. Cosa ne pensate?


Fonte
Motoblog.it





Perchè è palese a tutti che la colpa è della Ducati che nn sa fare le moto.......

Schiaffo Schiaffo Schiaffo Schiaffo Schiaffo Schiaffo Schiaffo Schiaffo


_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
landrenesen
Principe dei tornanti
avatar

Messaggi : 910
Data d'iscrizione : 22.04.10
Età : 51
Località : Imola

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Sab Lug 30 2011, 19:04

Citazione :
Perchè è palese a tutti che la colpa è della Ducati che nn sa fare le moto…….

Purtroppo bisogna dire che per quanto riguarda le MotoGP questo è vero! a prescindere dal fatto che Rossi non ci combini una mazza, con quel cesso non ci ha combinato nulla nessuno tranne Casey che é cresciuto a pane e moto del xxzzo! (io lo osservavo in 250 e aveva un bel urinario da guidare! e prima di ciò guidava delle Dirt Track!!)
Inoltre é anche risaputo che Ducati é nell'ambito corse una casa di gente piena di sè!
Per come abbiamo dato il ben servito a Loris Capirossi mi andrei a comprare una Suzuki subito!
Siccome Melandri non riusciva a farla andare lo abbiamo mandato dallo psicologo!!
Hayden ce lo teniamo stretto solo perchè sta al posto suo (ma ancor di più perchè ci teniamo alle vendite negli USA)
Ma quando cominciamo a mandarci a "digerire" da soli?!?
Scendiamo dal pero! abbiamo vinto 1 mondiale perchè sappiamo fare dei gran motori! ma le moto buone per la MOTOGP non siamo noi a farle!!!
Quindi, se non amiamo Valentino posso capire! ma almeno cominciamo a dar retta a Burgess, che se la infila giusta poi la moto riuscirà a guidarla anche lui!!
E con questo devo dire che l'argomento mi ha anche stufato.
Sta Minkia!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.sins-store.com
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Lun Ago 01 2011, 11:34

BORGO PANIGALE, 27 Luglio - La missione di soccorso per salvare dell'incubo Ducati Valentino Rossi sta portando verso un radicale rinnovamento della Desmosedici. E la soluzione, una volta impensabile, è quella di realizzare un telaio a doppia trave in alluminio di ispirazione giapponese. Dopo la gara di Laguna Seca, Valentino Rossi ha giurato di non sapere di un piano di Ducati per un telaio in alluminio se non per confermare che la sua richiesta ora è di fornirgli una moto vincente. «Sono un pilota e non ho una risposta. Spero che qualcuno in Ducati abbia la risposta. Il lavoro sarà lungo e difficile», ha detto il pesarese in modo piuttosto laconico. Un pilota che è convinto che la formula attuale della Ducati di avere un motore portante debba essere abbandonata in favore di un telaio in alluminio tradizionale è il veterano Loris Capirossi, che corre con il team satellite della Pramac. «La mia opinione è che la Ducati sta già lavorando per realizzare una moto diversa», ha detto Capirossi, che ha corso in 322 Gran Premi in 22 stagioni. «Anche io ho chiesto alla Ducati Corse e al suo boss, Filippo Preziosi, di fare un telaio vero e proprio per quella moto. La Ducati è molto stressante come guida e chi ha uno stile molto fluido fatica tantissimo, come nel caso di Valentino. Ma tutti noi piloti dei team satelliti fatichiamo, forse anche più di lui».

TRADIZIONE CONTRO PROGRESSO - Preziosi ha negato l'intenzione di seguire le soluzioni tecniche dei giapponesi che hanno ottenuto grande successo con il Deltabox in alluminio inventato dalla Yamaha. Ma la frustrazione di Rossi è in crescita e il pesarese ha insistito nel dire che devono fare qualcosa di diverso. Capirossi sostiene che Rossi è l'unico che può mutare questo tunnel senza uscita in cui è piombata la moto bolognese. «Per la Ducati che sta pensando a un telaio in alluminio Valentino è la persona giusta per dare indicazioni tecniche, e questo lo abbiamo già visto nel progetto della moto del 2012», ha continuato Capirossi. «Questa è stata veramente una buona cosa, perché aver messo la moto in pista alla fine di questa stagione sarebbe stato troppo tardi. Averla in pista ora significa che possono lavorare per migliorarla da subito, ma il problema è il telaio, che è quasi lo stesso. E' così stressante da guidare, soprattutto per un pilota come Valentino. Quando si deve partire sapendo che il miglior risultato che si può ottenere è sesto o settimo, allora è molto frustrante. E per noi piloti che siamo dietro è forse peggio che per lui. Il problema con la Ducati è la rigidità. La parte più importante è il centro del telaio e siccome nella Ducati il motore è portante, cioé sostiene tutti gli altri elementi, non è possibile modificarne la rigidità. Si può lavorare un po' con la parte anteriore e posteriore, ma non si può fare nulla sul motore. Non c'è flessione nella parte centrale della moto», ha chiuso Capirossi, che ha vinto la prima gara di sempre in MotoGP della Ducati nel Gran Premio di Catalunya del 2003, in sella alla Desmosedici di 990cc, guarda caso con un telaio a traliccio in acciaio.

Fonte
Corriere dello Sport

_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Lun Ago 01 2011, 11:47

Detto questo, ho letto anche altri articoli, che spiegavano un pò meglio il discorso della rigidità e del problema derivante da essa.
Vedo di riassumere un pò le cose.

Il problema principale, sembrerebbe, siano le Bridgestone di ultima generazione, quelle insomma che partono ad una certa temperatura e mantengono l'aderenza pressochè identica per tutti i giri del Granpremio, garantendo sempre al massimo le prestazioni rilasciate dalla gomma a terra...

Queste gomme però hanno bisogno di un telaio che le assecondi nella loro rigidità, e un telaio come quello Ducati, che come scritto qui sopra, nn flette nella parte centrale, essendo il motore parte integrante del telaio, mette in crisi gomme e piloti che nn riescono a comprendere il limite della gomma e di conseguenza saperne interpretare la risposta ad una determinata azione compiuta in pista.

Stoner era eccezzionale in questo perchè dove nn curvava o fletteva l'anteriore lui faceva girare la moto da dietro, ovviando al piccolo problema di aderenza che nn trasmetteva la ruota davanti.

Però come sempre detto lui era 1 su 5-6 che guidavano questa moto e su una dozzina che l'hanno guidata nel corso degli anni....

Che sia giusto o no andare verso il Deltabox, con probabile appoggio della Suter o della FFR (dal momento che il KnowHow di Ducati su certi materiali è a 0), nn saprei...


Di certo avere un telaio in tubi di acciaio quando tutti l'hanno in alluminio, capire che nn era la via giusta, spostarsi sul carbonio per prendere una via raramente percorsa, e ritrovarsi comunque con difficoltà strutturali e di flessione del veicolo... bhè, prima era troppo poco rigido, ora è infinitamente rigido ....

Nn bisogna probabilmente rinnegare niente, solo che se le condizioni tecniche attuali nn consento niente di meglio, bhè forse seguire una strada già percorsa da altri nn è sintomo di nn saper fare le moto, semplicemente è capire che nn sei l'unico che sa fare le moto...

La MotoGP è e deve essere un laboratorio, altrimente sarebbe bicilindrica, altrimenti avrebbe il telaio in tubi, visto che queste cose nn ci sono, attacchiamoci al Desmodromico e speriamo che nn si cambi mai



_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
trio
Principe dei tornanti
avatar

Messaggi : 972
Data d'iscrizione : 12.04.10
Età : 44
Località : Ravenna

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Lun Ago 08 2011, 09:58

Francamente ho finito le parole (e le madonne). Sono stanco dei proclama strombazzati il giovedì.....nuova elettronica.....nuovo airbox.....nuovo pilota.....e prendere dei tozzoni da Bautista....(con tutto il rispetto per quest'ultimo.... si intende). pale
Tornare in alto Andare in basso
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Ven Ago 12 2011, 10:30

Rossi: "Resto in Ducati...se Melandri è d'accordo"
Valentino risponde così ai rumors lanciati su Twitter dal ravennate




Ormai sembra veramente essere guerra aperta tra Marco Melandri e Valentino Rossi. Nonostante sia migrato felicemente verso il Mondiale Superbike, il ravennate non sembra digerire il modo in cui viene coccolato il "Dottore" dall'ambiente ducatista, anche se i suoi risultati non sono troppo diversi da quelli che indussero gli uomini di Borgo Panigale a mandare Marco dallo psicologo.

Questa volta ad aprire le danze è stato Melandri, che ha postato su Twitter un rumor secondo cui nel 2012 il numero 46 sarà sulle carene di una Honda gestita dal team Gresini. Prontissima la smentita del ducatista, che ha risposto con una battuta in puro stile valentiniano: "Al 100% resterò in Ducati, sempre che il mio nuovo manager Melandri sia d'accordo".

Dopo le battute, Vale ha poi ribadito di essere ancora motivatissimo all'idea di provare a risollevarsi da questo momento difficile: "Per me è una stagione molto difficile perché non potere lottare ne per la vittoria, ne per il podio, è una cosa difficile da affrontare. Dobbiamo tenere duro. Ci sono minimo due anni da fare. Il lavoro è tanto, ma teniamo la motivazione al massimo. Sono piuttosto carico: stato un po' in vacanza e ho cercato di superare le delusioni. Pensavamo di andare meglio con questa nuova moto, ma non ce l'abbiamo fatto. E' stato duro per tutti, ma ora ci rimbocchiamo le maniche".

_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Kris01
Tourer
avatar

Messaggi : 348
Data d'iscrizione : 15.08.10
Età : 39
Località : Faenza

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Ven Ago 12 2011, 11:38

Mah, all'intervista appena passata su Studio Aperto, Rossi dichiara di avere sempre lo stesso problema all'avantreno, di averne parlato con Filippo & co, ma di non sapere cosa abbiano intenzione di fare: se cambiare telaio, piuttosto che distribuzione carichi o ancora materiale: "CHIEDETELO A LUI, IO NON L'HO PIU' SENTITO".
Se non comunicano nemmeno più all'interno del box siam messi bene.
Tornare in alto Andare in basso
landrenesen
Principe dei tornanti
avatar

Messaggi : 910
Data d'iscrizione : 22.04.10
Età : 51
Località : Imola

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Dom Ago 14 2011, 17:44

Scusatemi l'OT ma mi scappa proprio: - ma Melandri non ce la fa proprio a farsi un pò i "casi" suoi? mi domando a questo punto che je frega?
Sono convinto che quello che l'ha trombato dalla motoGP non sia il suo polso (col quale sta ritrovandosi) quanto la sua bocca!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.sins-store.com
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Lun Ago 15 2011, 18:19

Parola a Preziosi


Filippo Preziosi è l’uomo dei misteri, parla con tono pacato e il sorriso nascosto nei suoi occhi rivela più di quanto facciano le sue parole. Schiva le domande come uno slalomista i paletti con la sicurezza che il traguardo è vicino. Si diverte a tenere sulle spine “quando faremo qualcosa di nuovo lo vedrete in pista” e lascia aperta ogni possibilità. Un telaio in alluminio? “Il materiale in cui è costruito non è l’elemento determinante, abbiamo esperienza con quella lega”. Un motore non portante? “Nella storia della Ducati ci sono esempi simili”. Una telaio monoscocca ma più lungo? “E’ una soluzione tecnicamente praticabile”.

L’immagine della Desmosedici 2012 diventa sempre più nebulosa, ma il papà delle moto da corsa made in Borgo Panigale sembra avere le idee chiare, solo non vuole svelare niente prima del tempo. “Oggi stiamo lavorando per scoprire quale sarà la direzione da prendere nello sviluppo per il futuro – spiega l’ingegnere Preziosi- Stiamo provando diversi setup, differenti distribuzioni dei pesi”. L’obiettivo è anche quello di trovare le regolazioni che meglio si sposano con gli pneumatici costruiti dalla Bridegstone. “Queste gomme – sottolinea – sono al top per prestazioni, ma per raggiungere questo risultato sono stati realizzati in modo completamente diverso da qualsiasi altra gomma per moto. La moto deve adattarsi perfettamente per riuscire a sfruttarli al meglio”.

L’obiettivo per il futuro è la ricerca “dell’armonia delle singole parti fra loro, è questo che fa la differenza – dice Preziosi – soprattutto se la moto entra in sintonia con le caratteristiche di guida del pilota”. E il pilota è il punto certo su cui si basano tutti i progetti per il futuro: “Valentino sta facendo un lavoro incredibile, con nessun altro saremmo riusciti a far debuttare una moto nuova a campionato in corso. Sapevamo che avremmo incontrato delle difficoltà e Rossi le ha accettate. Se guardassimo solo alla prestazione pura, con il materiale a disposizione potrebbe andare più forte, ma stiamo guardando avanti. Sa che l’importante è fare dei passi avanti, portando avanti delle prove che magari lo rallentano per il lavoro in vista della gara”. Promosso a pieni voti anche Jeremy Burgess: “condividiamo le sue scelte al 100 per cento”.

La sintonia fra l’ingegnere e Valentino sembra essere totale, anche per quanto riguarda i progetti a lungo termine. Ieri il Dottore ha detto che per il futuro bisognerà lavorare affinando il materiale a disposizione e contemporaneamente sviluppare qualcosa di completamente nuovo. “Avrei dato la stessa sua risposta – dichiara Preziosi – è quella la strada da seguire, sviluppare quello che abbiamo e confrontarlo con i nuovi progetti, come abbiamo sempre fatto”.

Oggi in pista c’erano le Honda 1000 e la nuova moto dell’ala dorata non è sfuggita all’occhio di Preziosi. “Mi sembra abbiano fatto una moto identica a quella attuale – sono le sue parole – ridimensionandola per il nuovo motore. È una scelta condivisibile, meglio cambiare meno possibile quando il progetto è vincente. Anche in Ducati abbiamo seguito questa strada, la GP12 è nata l’anno scorso dalla GP11”.

Ma la Ducati di domani come sarà? “E’ un prototipo in divenire che si basa per il suo sviluppo su tutte le informazioni che stiamo continuando a raccogliere”. E il mistero continua.


Fonte
Gpone.com

_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
landrenesen
Principe dei tornanti
avatar

Messaggi : 910
Data d'iscrizione : 22.04.10
Età : 51
Località : Imola

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Lun Ago 15 2011, 19:18

Citazione :
Ma la Ducati di domani come sarà? “E’ un prototipo in divenire che si basa per il suo sviluppo su tutte le informazioni che stiamo continuando a raccogliere”. E il mistero continua.
… e mi pare pure giusto!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.sins-store.com
Kris01
Tourer
avatar

Messaggi : 348
Data d'iscrizione : 15.08.10
Età : 39
Località : Faenza

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Lun Ago 15 2011, 22:03

Di fatto Stoner oggi, nelle prove con la 1000, ha staccato un tempo in pista di ben 9 decimi inferiore a quello di ieri... se il progetto è ancora in fase di sperimentazione/evoluzione...AUGURI....
Tornare in alto Andare in basso
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Lun Ago 22 2011, 11:07

MotoGP 2011: Ducati cambia telaio? FTR smentisce


C’è un alone di mistero che avvolge il box Ducati e non permette di comprendere, anticipandole, le mosse di Borgo Panigale per la prossima – determinante – stagione, ma anche per il finale di quella in corso: mentre si studia la miglior direzione per proseguire lo sviluppo della GP 12, che dovrebbe debuttare nel MotoGP del prossimo anno (quando si tornerà alla cilindrata 1.000), c’è chi ipotizza un passaggio ad un telaio tradizionale anche se c’è pure chi, e si tratta dell’interessato, smentisce di essere al lavoro sull’ipotesi.

L’interessato ha il nome ed il volto dell’azienda britannica FTR, che ha smentito le illazioni secondo cui sarebbe stata scelta da Ducati per lo sviluppo di un telaio in alluminio per la Ducati Desmosedici GP. Già altre volte abbiamo ipotizzato questa come una soluzione immediata per ridare a Valentino Rossi una moto non diciamo più affidabile o veloce, ma se non altro molto più semplice da decifrare e trasformare in un cavallo vincente.



Il problema del progetto sarebbe semmai quello di dover ripartire da zero, sbugiardando la filosofia Ducati (tutta!) che vuole la moto come un cuore (il propulsore Desmosedici) attorno cui gira tutto il resto, e non il telaio come punto di partenza per qualsivoglia soluzione.



Tornando a FTR, ha stoppato le voci con un comunicato non ufficiale, ma affidato comunque alla voce di uno dei suoi più alti responsabili:

Non abbiamo avuto alcun contatto con Ducati e non stiamo lavorando ad alcuna soluzione, dunque neppure ad un telaio in alluminio, per loro. Per il momento abbiamo importanti accordi con alcuni team di Moto2 e una squadra di MotoGP, che però non è la Ducati.


Epperò possiamo accontentarci di alcuni indizi per pensare che qualcosa stia bollendo in pentola: Filippo Preziosi, team manager Ducati, ha cominciato a non escludere più in maniera categorica l’opzione di lavorare a nuove soluzioni, mentre un Valentino Rossi visto più combattivo che mai a Brno ha cominciato, al termine dei test dopo-GP, a chiedere di sostituire il telaio in carbonio del nuovo prototipo con una soluzione in alluminio.


Fonte
Nextmoto.it

_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Ven Set 02 2011, 10:38

Filippo Preziosi: "mi piacerebbe far provare a Stoner la Ducati 2012"



“L’ipotesi che ci siamo fatti è che il problema sia la flessibilità del telaio, ma non è colpa della scelta del carbonio. E comunque quella strada l’abbiamo presa dopo i commenti di Stoner e Melandri, sul fatto che il telaio in tubi di alluminio non fosse sufficientemente rigido. Casey quando aveva provato quello in carbonio era andato molto forte e credo sia umano adottare una soluzione quando il tuo pilota va forte”

L’ingegner Filippo Preziosi commenta così, alla Gazzetta dello Sport, e senza aggiungere troppe nozioni riguardo le soluzioni che verranno adottate nella moto 2012, ammette candidamente di aver fatto qualche errore di valutazione sulla rigidità strutturale, ma giustificato dal feedback che i piloti hanno dato in fase di test del nuovo monoscocca visto per la prima volta nella Desmosedici GP9.

“Mi piacerebbe per assurdo anche far provare a Casey la nuova moto per vedere che cosa mi direbbe. In ogni caso, non testeremo in gara la ciclistica 2012″. Con questa frase al limite fra l’uscita infelice e un semplice pensiero da prendere poco seriamente, il papà di tutte le D16 chiude il discorso. Valentino Rossi però sembra più assolutista e commenta con una frase degna di un film thriller: “Per i test di Valencia dovremo avere le idee chiare su cosa fare. Stiamo lavorando, ma io aspetto due anni, poi…”

_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Kris01
Tourer
avatar

Messaggi : 348
Data d'iscrizione : 15.08.10
Età : 39
Località : Faenza

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Ven Set 02 2011, 11:07

Credo che la curiosità di vedere Stoner guidare la desmo 11 o 11.1 ce l'abbiano quasi tutti, VR compreso. E se per caso staccasse dei tempi uguali o migliori a quelli di Valentino, allora ci sarebbe da ridere...e da piangere!
Tornare in alto Andare in basso
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Ven Set 02 2011, 12:19

Kris01 ha scritto:
Credo che la curiosità di vedere Stoner guidare la desmo 11 o 11.1 ce l'abbiano quasi tutti, VR compreso. E se per caso staccasse dei tempi uguali o migliori a quelli di Valentino, allora ci sarebbe da ridere...e da piangere!

Io credo che il fatto che vada più forte è assodato....

C'è da piangere se và forte come con la honda lol!

_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Lun Set 12 2011, 10:05


Al Mugello Rossi conclude il sesto giorno di test della GP12




Giovedì, nell’ultimo di una sessione di tre giorni di prove al Mugello del Test Team Ducati, Valentino Rossi ha utilizzato la sesta delle otto giornate a disposizione delle Case per portare avanti lo sviluppo della moto 2012. Prove di elettronica e di ciclistica hanno impegnato il pilota italiano per 82 giri in una giornata soleggiata ma dalle temperature non troppo elevate.

Una scivolata all’uscita della “Scarperia-Palagio” nel corso del terzo giro del primo run del mattino non ha avuto conseguenze sul lavoro del pilota e della squadra che è proseguito fino alle 18:30.

Al box, a seguire il test di Valentino, c’erano Filippo Preziosi e Vittoriano Guareschi, e al suo fianco, in pista, il collaudatore ufficiale Franco Battaini che aveva provato anche nei due giorni precedenti.

“E’ stata una giornata interessante anche se molto lunga” ha commentato il pilota italiano al termine del test, “perché abbiamo girato fino alle 18:30. Lavorare sullo sviluppo della moto è una cosa che richiede grande concentrazione e impegno ma è sempre molto eccitante e coinvolgente far parte di un gruppo che spinge al massimo nella stessa direzione. Oggi abbiamo verificato diversi aspetti di elettronica e di ciclistica della GP12 raccogliendo molte informazioni utili per Filippo e i ragazzi a casa. Credo che il lavoro sia ben avviato in vista dei prossimi passi che andremo a fare”.

_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
landrenesen
Principe dei tornanti
avatar

Messaggi : 910
Data d'iscrizione : 22.04.10
Età : 51
Località : Imola

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Lun Set 12 2011, 20:40

L'Ansa parla di 1'48''100 dandolo per ufficioso, un secondo e otto decimi meno del crono di Rossi quest'anno in qualifica.
E' vero che usano un motore 1000 cc ma possiamo parlare di passi AVANTI e non INDIETRO per certo, molto vicino agli Stoner tempi. (Fiiuuuuu!!) lol!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.sins-store.com
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Ven Set 16 2011, 19:22

Rossi: ho scelto il telaio in alluminio





Se non è la pioggia è la mancanza di corrente elettrica, la sorte riserva sempre qualche sorpresa agli uomini della Ducati, soprattutto quandoportano in pista una grossa novità e il tempo vale più dell’oro. Ad Assen erano state le condizioni atmosferiche a rallentare il lavoro sulla debuttante GP11.1, oggi pomeriggio un inatteso blackout elettrico ha invece fatto cancellare il turno di prove libere del pomeriggio.

“È quello che capita quando non si pagano le bollette - ha esordito Valentino con una battuta - È un po’ surreale che salti un turno perché non c’è la luce, ma è purtroppo è successo”. La Desmosedici con il nuovo telaio in alluminio è rimasta muta all’interno del box, ma comunque qualche indicazione gli uomini in rosso sono riusciti a raccoglierla nella mattinata. “Naturalmente era importante per tutti scendere in pista, ma soprattutto per noi, avevamo da provare delle altre cose”.

Come avete impostato il lavoro nel primo turno?

“Stamattina ho girato prima con la moto vecchia e poi con la nuova, le prime sensazioni sono state piuttosto positive e ho continuato ad usare quella. Il programma per questo pomeriggio era di continuare con la nuova evoluzione e non cambia per domani”.

Domani mattina avrete trenta minuti in più di prove.

“Significa perdere un quarto d’ora e avere un solo turno, anche se più lungo, rende più difficile fare i lavori sulla moto. Inoltre dovrò svegliarmi prima: sono molto contento (ride)”.

Hai riscontrato delle differenze rispetto alle prove con il motore 1000 al Mugello?

“Le sensazioni della nuova ciclistica con l'800 mi sembrano simili a quelle provate con la mille, qui conta di più la differenza fra le due piste che quelle fra i due motori. Il problema su questo circuito è il grip al posteriore, la moto scivola tanto, sicuramente questa mattina la pista era sporca e non avendo trazione si fa fatica a capire il limite dell'anteriore. Anche per questo era importante il turno di oggi pomeriggio, vedremo domani di provarla meglio e di cercare di andare più forte”.

I pneumatici potrebbero fare la differenza su questa pista?


“Questo weekend sarà molto difficile per le gomme, soprattutto al posteriore il lato sinistro è troppo morbido e dopo qualche giro comincia a scivolare tanto. Dovremo essere bravi a riuscire a salvare la gomma e trovare un setting che la faccia consumare un po’ di meno”.

Il più veloce dei ducatisti questa mattina è stato Randy De Puniet, con la moto più vecchia.

“Il mio ideal time è migliore, ma ho avuto problemi di traffico, ho fatto un piccolo errore e non sono riuscito a mettere insieme tutti i tempi buoni nei vari settori, se no potevo essere un pochino più avanti. Comunque qui ci sono tre Ducati più avanti del solito, sembra che potremo fare un pochino meglio”.

Il distacco dai primi però non è diminuito, sei preoccupato?

“Il distacco rimane alto, ma soprattutto da Pedrosa, Simoncelli e Dovizioso non sono così lontani. Questa è la strada giusta secondo me”.

Ieri hai detto che al Mugello non avete fatto cambiamenti alla messa a punto sulla nuova moto rispetto a quella col telaio in carbonio. Cosa significa?

“Al Mugello ho provato la messa a punto usata negli ultimi test e l’ho comparata con quella che stiamo usando adesso, che si è dimostrato più competitiva. Allora non abbiamo fatto altro che mettere il telaio in alluminio sulla moto. Sicuramente conosciamo meglio la pista toscana e le regolazioni da usare rispetto a qui, ma faremo solo piccoli aggiustamenti, sulle sospensioni per esempio, ma non più grandi modifiche, questo fino alla fine dell’anno”.

Non hai paura che i tuoi fan non capiscano il lavoro che state facendo adesso?

“I miei veri tifosi sanno che sto facendo fatica perché stiamo lavorando duramente per il futuro, quelli degli altri piloti invece saranno contenti perché siamo meno competitivi. Da fuori è difficile comprendere quello che stiamo facendo, è già complicato trovare le regolazioni per ogni pista, ma noi adesso stiamo cercando di capire come costruire la moto per il futuro, è molto impegnativo”.


Fonte
Gpone.it

_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
sconvolto
Smanettone
avatar

Messaggi : 1170
Data d'iscrizione : 30.10.08
Età : 46
Località : Faenza (RA)

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Ven Set 16 2011, 19:34

Speriamo che non stiano raschiando il fondo del barile per l'ennesima volta...

_________________
Tornare in alto Andare in basso
http://www.gigilandia.com
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Dom Set 18 2011, 17:43

Rossi: «Sulla Ducati cose che non mi spiego»

Il pesarese ad Aragon ottiene un decimo posto finale a causa di gravi problemi di gomme, ma è tutto il progetto della moto a essere messo il discussione per la mancanza di prestazioni





ARAGON, 18 Settembre – Valentino Rossi crede che i problemi con l'usura dei pneumatici siano stati la causa principale della sua deludente decimo posto nel Gran Premio d'Aragona , ma ammette che anche senza i problemi di gomme era improbabile che avesse potuto ottenere molto di più in gara con la sua Ducati, a cui non è servito a nulla avere un telaio in alluminio al posto di quello in carbonio. «E 'stata una gara molto difficile, ci aspettavamo di avere un passo un po' migliore», ha ammesso Rossi. «Ho perso un sacco di ritmo negli ultimi otto giri perché avevo problemi con la gomma posteriore. C'era forse qualcosa di sbagliato con la gomma: il pneumatico si è completamente distrutto, alla fine ho dovuto rallentare perché avevo moltissime vibrazioni ed era molto difficile guidare la moto, ho dovuto rallentare di un secondo a giro. Con un pneumatico che ti porta vibrazioni non si riesce a essere veloci come ci aspettavamo e come volevamo».

NUOVO TELAIO NON DECISIVO – Il pesarese però non si capacita di come la Ducati non vada bene nonostante le continue modifiche. «Non sto dicendo che con una buona gomma avrei potuto finire sul podio, comunque saremmo stati fuori dai giochi. Stoner con questa moto andava più forte di me, ma ci sono cose che non mi spiego: nel rettilineo sono più lento di lui e non sappiamo perché. Stiamo cercando di fare di tutto e non c'è confusione nel nostro lavoro, solo che tutto quello che proviamo non va. Ci sono diverse cose che stiamo provando a fare e abbiamo cominciato da quelle per cui ci vuole meno tempo. Ma se non basta dovremo lavorare a lungo termine, ma non so quanto tempo ci vorrà», ha chiuso Rossi.

Fonte
Corriere dello Sport.it


_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
landrenesen
Principe dei tornanti
avatar

Messaggi : 910
Data d'iscrizione : 22.04.10
Età : 51
Località : Imola

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Dom Set 18 2011, 20:19

Tieni il gas aperto e si risolvono i problemi! Non é possibile che ti passino davanti le Ducati di 2 anni fa e la Suzuki, Aripigliateee!!!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.sins-store.com
sconvolto
Smanettone
avatar

Messaggi : 1170
Data d'iscrizione : 30.10.08
Età : 46
Località : Faenza (RA)

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Dom Set 18 2011, 21:31

sconvolto ha scritto:
Speriamo che non stiano raschiando il fondo del barile per l'ennesima volta...
Mi riquoto lol!

_________________
Tornare in alto Andare in basso
http://www.gigilandia.com
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    Lun Set 19 2011, 10:59

In pista ora ci sono 4 generazioni di Ducati Desmosedici

E quella di Rossi è la più lenta....

Come l'anno scorso, quando con la moto creata su misura da Rossi, Lorenzo andava nettamente più forte....

Nn dico sia bollito, però......


_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle    

Tornare in alto Andare in basso
 
Mondiale 2011 - Rossi's Chronicle
Tornare in alto 
Pagina 8 di 9Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
 Argomenti simili
-
» Popolazione mondiale
» puntini rossi intorno alla bocca
» Campionato mondiale d Risiko
» La terza guerra mondiale è inevitabile.
» Diffusori Opera Quinta 2011

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Ente Tutela Pomponi Romagnoli :: Quello che ruota intorno all'Ente Tutela Pomponi Romagnoli :: Corse-
Andare verso: