IndicePORTALECalendarioCercaRegistratiAccediWeb Site

Condividere | 
 

 Nuovo motore Superquadro

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
DUCASBK
Tourer


Messaggi : 144
Data d'iscrizione : 03.12.10
Località : Ravenna

MessaggioTitolo: Nuovo motore Superquadro   Lun Ott 10 2011, 22:49

Ma di questo QUI nessuno dice niente Wink??

Mamma mia che mostro ti tecnica, potenza e raffinatezze costruttive affraid



Ciao

Marco
Tornare in alto Andare in basso
atommyk
"The President"
avatar

Messaggi : 1032
Data d'iscrizione : 30.10.08
Età : 39
Località : Cotignola

MessaggioTitolo: Re: Nuovo motore Superquadro   Mer Ott 12 2011, 08:34

diamo un po' di dati va...

alesaggio e corsa da 112mm x 60.8mm
195CV a 10.750giri/min -- coppia da 13.5kgm a 9.000giri/min
trasmissione mista a catena e ingranaggi
cilindri, sempre disposti a 90° l'uno rispetto all'altro, ma ruotati all'indietro di altri 6° intorno ai carter del motore.

foto:
















_________________
Tornare in alto Andare in basso
http://www.etpr.net
atommyk
"The President"
avatar

Messaggi : 1032
Data d'iscrizione : 30.10.08
Età : 39
Località : Cotignola

MessaggioTitolo: Re: Nuovo motore Superquadro   Mer Ott 12 2011, 08:35

e ci metto pure questa:


_________________
Tornare in alto Andare in basso
http://www.etpr.net
Marc-1
Tourer
avatar

Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 02.04.10

MessaggioTitolo: Re: Nuovo motore Superquadro   Mer Ott 12 2011, 10:57

Minchia, cilindri integrati nel monoblocco... Sembra un Morini 1200 dopo una liposuzione!!

interessante il dato di coppia massima, da terna Hitachi, e del numero di giri.
e pure il sistema di alzavalvola rotativo, come nelle vecchie XR degli anni 80!

contro (a mio avviso ma si sa che non capisco un c@zzo):
sotto i 4000giri prende le botte da un Malanca? e il tiro da basso per cui si prende un bicilindrico? mah

eliminare la cinghia di distribuzione e non adottare una catena Morse? (almeno, mi pare sia a rulli)?

195 cavalli?


preferisco moto da vecchio...
Tornare in alto Andare in basso
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 38
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: Nuovo motore Superquadro   Mer Ott 12 2011, 11:26

Io nn ne capisco una fava, quindi metto un articolo di "uno" che di motori ne sa e ne sa più di tutti in Italia


Massimo Clarke ci parla del nuovo motore Ducati Superquadro
L'attesa era straordinaria, e non solo per via delle misure caratteristiche inusitate e delle prestazioni formidabili. Sveliamo i segreti di questo motore, rivelati ieri durante una tavola rotonda Web con la Ducati

La Ducati risponde alle nostre domande in un'inedita tavola rotonda
La Ducati ha diffuso in questi giorni il comunicato stampa che descrive nel dettaglio le caratteristiche tecniche del nuovo motore Superquadro che sarà montato sulla 1199 Panigale.
Inoltre, per saziare la curiosità di noi giornalisti, ha aperto una tavola rotonda via Web a cui hanno preso parte Claudio Domenicali (General Manager), Marco Sairu (Engine Project Manager), Vincenzo De Silvio (Engine Design Manager) e Diego Sgorbati (Marketing Director). Analizziamo quindi più in profondità, grazie anche alle loro risposte, le peculiarità di questo innovativo propulsore.


Il Superquadro nasce da un lungo lavoro
Hanno lavorato a lungo i tecnici di Borgo Panigale, tanto in fase di calcolo e di disegno dei vari componenti quanto in fase di sviluppo e messa a punto, come si conviene a un motore assolutamente inedito. Già, perché questo straordinario bicilindrico con quelli precedenti non ha praticamente nulla in comune, eccezion fatta per il raffreddamento ad acqua, la cilindrata e la distribuzione desmodromica bialbero.
L’angolo tra i cilindri è rimasto di 90°, ma ora quello anteriore non è più quasi orizzontale, dato che risulta inclinato verso l’alto di 21°; ciò è vantaggioso ai fini del contenimento della lunghezza e ha consentito di posizionare il motore più in avanti. Questa architettura inoltre si sposa meglio con la possibilità di impiegare il motore come elemento integrante del telaio.
Parti in comune con i bicilindrici precedenti non ce ne sono davvero, dunque. I progettisti, che in effetti sono partiti da un foglio bianco, senza condizionamenti di sorta e con l’obiettivo specifico di realizzare un bicilindrico che stabilisse nuovi standard nella sua classe sotto l’aspetto prestazionale, hanno ideato e sviluppato un 1200 che appare straordinario sotto tutti i punti di vista, non ultimo (anzi…) quello estetico.


Esaminandone le caratteristiche spicca immediatamente l’adozione di un alesaggio record (112 mm!), che viene abbinato a una corsa di 60,8 mm, sensibilmente inferiore a quella dell’attuale 1198 (67,9 mm). E’ chiaro che le nuove misure consentono di raggiungere velocità di rotazione più elevate, a parità di sollecitazioni meccaniche, e al tempo stesso di fare respirare meglio il motore grazie alle valvole di maggiori dimensioni. Ora quelle di aspirazione hanno un diametro di 46,8 mm alla aspirazione (contro i 43,5 mm di quelle del 1198 Evoluzione) e quelle di scarico di 38,3 mm (contro 34,5). Si tratta di misure che, unitamente al diametro equivalente dei corpi farfallati (67,5 mm, contro i 63,9 del 1198), parlano da sole.
E infatti le doti respiratorie di questo motore, per il quale viene dichiarata una potenza di 195 cavalli a 10750 giri/min, sono eccezionali, come testimoniato da una pressione media effettiva (PME) di ben 13,35 bar.
Assolutamente straordinario il rapporto corsa/alesaggio, pari a 0,543 (nella produzione motociclistica attuale nessuno si spinge al di sotto di 0,6; lo facevano, e di poco, solo la MV F4 750, il 999R e il primo Tornado).

Per quanto sia spinto, è comunque ancora ben lontano dai valori estremi raggiunti dai motori di Formula Uno, che arrivano dalle parti di 0,41!
Non si deve però dimenticare che qui l’alesaggio è di 112 mm… Nella norma, per un moderno motore di altissime prestazioni, la velocità media del pistone, con 21,8 metri al secondo (a titolo di riferimento, la RC 8 R e la ZX-10 R superano entrambe i 23,5 m/s).
La distribuzione desmodromica è realizzata seguendo il noto schema utilizzato sui bicilindrici della serie “Testastretta”; il comando degli alberi a camme però non è più affidato a due cinghie dentate, ma a due catene a bussole, che prendono il moto direttamente dall’albero a gomiti e azionano una terna di ingranaggi per ogni testata (le due ruote dentate montate sugli alberi a camme sono mosse da una terza, che viene azionata dalla catena).
Il tutto all’insegna della massima precisione di comando e della massima compattezza delle teste. I bilancieri sono dotati di un riporto superficiale di PLC (polymeric like diamond), in pratica una raffinata variante del noto DLC. Le valvole di aspirazione sono in lega di titanio, onde contenerne la massa.


I cilindri sono incorporati nel basamento
Un’altra novità significativa si riscontra a livello dei cilindri, che ora sono incorporati nella struttura del basamento e hanno la canna, in lega di alluminio con rivestimento superficiale al nichel-carburo di silicio, riportata in umido. I pistoni hanno la stessa struttura “box-n-box” (per usare la denominazione della Mahle, che per prima li ha proposti) da anni impiegata su tutti i motori di Formula Uno. Pure le bielle hanno un disegno interessante, direttamente assai simile a quello delle Pankl destinate ai motori delle monoposto da Gran Premio e delle motoGP.


Molto interessante, per quanto riguarda l’albero a gomiti e i suoi supporti, il passaggio dalla soluzione mista a quella “tutto bronzine”. I due corposi cuscinetti di banco a sfere impiegati in precedenza infatti sono stati sostituiti da due bronzine anulari, col risultato di ottenere un basamento più rigido e robusto, in quanto privo delle grosse aperture prima esistenti, sostituite da due alloggiamenti di dimensioni notevolmente inferiori. Inoltre, è stato possibile impiegare perni di banco di diametro maggiore, a vantaggio della rigidezza dell’albero a gomito.
Il basamento è costituito da due semicarter ottenuti per pressofusione sotto vuoto (viene impiegato il raffinato e costoso sistema Vacural) che si uniscono secondo un piano mediano verticale. Particolare attenzione è stata dedicata alla disposizione delle nervature e degli attacchi al telaio, dato che il motore deve fungere da parte integrante della struttura. Per contenere il peso, la coppa dell’olio e i coperchi delle teste e della frizione sono in lega di magnesio.


Sistema di lubrificazione in stile MotoGP
Il sistema di lubrificazione è direttamente ispirato a quello dei motori delle MotoGP. Prevede una pompa di mandata e una di recupero, entrambe a lobi; la seconda provvede a svuotare la camera di manovella, inviando l’olio alla coppa (che è separata da essa e funge da serbatoio), e a mantenerla in leggera depressione, onde ridurre le perdite dovute allo sbattimento.
La pompa dell’acqua è posta al centro della V formata dai due cilindri, come nei motori di Formula Uno. La frizione è in bagno d’olio e il cambio ha gli alberi sovrapposti, onde ridurre l’ingombro longitudinale.
Ad alimentare il motore provvedono quattro iniettori (due per ogni cilindro); le valvole a farfalla vengono azionate, indipendentemente, da un sistema ride by wire.
L’impiego di un efficace “alzavalvola” centrifugo, piazzato sull’albero a camme di scarico, ha consentito di ridurre le dimensioni del motorino di avviamento, piazzato davanti al basamento, subito sotto il cilindro anteriore.



Fonte
Moto.it
Autore
Massimo Clarke



_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
DUCASBK
Tourer


Messaggi : 144
Data d'iscrizione : 03.12.10
Località : Ravenna

MessaggioTitolo: Re: Nuovo motore Superquadro   Mer Ott 12 2011, 19:32

Mamma mia come sono infuocato di desideriooooooo Very Happy!!

Ciao

Marco
Tornare in alto Andare in basso
intipator
Tourer
avatar

Messaggi : 334
Data d'iscrizione : 14.07.10
Età : 46
Località : ravenna

MessaggioTitolo: Re: Nuovo motore Superquadro   Mer Ott 12 2011, 19:55

sluuurpppppp arf arf...sbavazz...
Tornare in alto Andare in basso
Gilles0602
Cancello Veloce
avatar

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.10
Età : 33
Località : Ravenna

MessaggioTitolo: Re: Nuovo motore Superquadro   Gio Ott 13 2011, 20:18

che bomba, speriamo non scoppi. Laughing
interessante il sistema per diminuire la pressione all'interno del blocco, soluzione da F1
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/home.php#!/profile.php?id=1382994702
DUCASBK
Tourer


Messaggi : 144
Data d'iscrizione : 03.12.10
Località : Ravenna

MessaggioTitolo: Re: Nuovo motore Superquadro   Gio Ott 13 2011, 20:46

Toh... sono anni che predico la cosa: LINK Wink!!

... e pensate che qualche "espertone" consigliato dal famoso cugggggino riteneva pure che fosse una modifica deleteria per il motore!!

Ciao

Marco
Tornare in alto Andare in basso
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 38
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: Nuovo motore Superquadro   Mar Nov 08 2011, 08:16




_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Nuovo motore Superquadro   

Tornare in alto Andare in basso
 
Nuovo motore Superquadro
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Di nuovo pioggia di capelli
» nuovo passeggino jane
» scusate..eccomi di nuovo con voi tutte
» Imparare a camminare, di nuovo.
» VENETO - VICENZA - TEATRO NUOVO

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Ente Tutela Pomponi Romagnoli :: Quello che ruota intorno all'Ente Tutela Pomponi Romagnoli :: DESMOndo-
Andare verso: