IndicePORTALECalendarioCercaRegistratiAccediWeb Site

Condividi | 
 

 MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Mer Apr 25 2012, 10:22

Tra il serio e la burla, ho deciso di aprire anche quest'anno il Thread sulle disavventure del Valentiniano in casa della Rossa.
Sperando ovviamente che cotanta satira ci porterà bene e a fine stagione potremmo avere almeno un mezzo sorriso.
Questa è l'unica discussione nel Forum che nn verrà mai moderata per argomenti trattati, consideratela come la Scream Room dei Ducatisti. lol! lol!



In Qatar il telaio Ducati di Valentino fletteva?

In Spagna previsti dei rinforzi alla Desmosedici che era stata molto alleggerita




Il telaio usato da Valentino Rossi nel Gp del Qatar era stato alleggerito. Forse troppo. Cominciano a filtrare le prime indiscrezioni che danno una spiegazione sulla “Caporetto” del Dottore nella gara di apertura della MotoGP 2012. Il campione di Tavullia ha chiuso decimo in classifica, ultimo delle Desmosedici in classifica. Insomma, un disastro che aveva fatto presagire, addirittura, una clamorosa rottura fra le parti.

SORRISO RITROVATO La squadra di Borgo Panigale si era assunta tutta la responsabilità del disastro, evitando di entrare in polemica con il nove volte campione del mondo, dopo che il marchigiano non aveva risparmiato feroci critiche alla Rossa. Valentino, una settimana dopo Doha, ricevendo a Monza il “Tapiro d'Oro” di Striscia la Notizia da parte di Valerio Staffelli, aveva stemperato la sua delusione guardando alla Spagna con maggiore ottimismo, ritrovando quel sorriso che sembrava aver perduto.

IL TELAIO FLETTEVA? E a Jerez la Ducati arriva nella speranza di ripetere almeno le prestazioni dei test invernali, quando la Desmosedici era a poco più di mezzo secondo dalle moto di vertice Honda e Yamaha. I tecnici del reparto corse hanno studiato a fondo i dati raccolti in Qatar e sarebbe emerso in modo inequivocabile che il telaio in alluminio di Valentino fletteva nella parte anteriore.

UN CHILO PIU' LEGGERO Stando alle informazioni che siamo riusciti a raccogliere c'è un chilo di differenza fra la struttura in alluminio di Rossi e il telaio meno evoluto con cui ha corso Hector Barbera. Il dubbio è che anche quello di Nicky Hayden non fosse estremo come quello di Valentino e solo lui abbia pagato un dazio tanto evidente.

RINFORZI PER JEREZ Ora lo staff di Filippo Preziosi sarebbe corso ai ripari cercando di “innervare” la struttura con dei rinforzi che non ne stravolgano la deformazione programmata, ma restituisca al pilota la sensibilità dell'anteriore, a costo di un inevitabile aumento di peso. Se così fosse, Rossi dovrebbe ritrovare a Jerez quel feeling con la moto che gli è mancato in Qatar.

DUE TRAVI DIVERSE E per completare l'informazione va anche detto che la culla in alluminio del telaio usata in Qatar non era perfettamente simmetrica: per alloggiare il motore mille con la distribuzione desmodromica Ducati, sarebbe stato necessario predisporre degli attacchi diversi sulle due travi.

RAPPORTO COMPLESSO Insomma, l'aver rinunciato al motore in funzione portante, ha generato una serie di problematiche al progettista Filippo Preziosi che hanno reso più complicata la realizzazione della moto secondo quelli che erano i desideri di Valentino e del suo capo meccanico, Jeremy Burgess. Si delinea, quindi, uno scenario davvero intricato dove non è facile attribuire le responsabilità tutte da una parte o dall'altra.

UNIONE DELLE FORZE È solo dall'unione delle forze che la Ducati e Rossi possono sperare di trovare una via d'uscita da una crisi che per ora ha solo mostrato i nervi scoperti di un matrimonio che non è mai stato d'amore, ma di interesse. Sarà curioso scoprire quale sarà l'atteggiamento dell'Audi in questa vicenda, ora che possiede tutto il pacchetto azionario: diamo ai tedeschi il tempo di capire cosa succede a Borgo Panigale. Poi aspettiamoci l'azione del pragmatismo tedesco per trovare una soluzione laddove non sembra esserci futuro...


Fonte
Omnimoto.it


_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Mer Apr 25 2012, 10:34

Rossi diventa Iena per un giorno
Il campione della MotoGP intervista papà Graziano





Domani sera, mercoledì 25 aprile 2012, alle ore 21.10 su Italia 1, nel nuovo appuntamento in diretta con “Le Iene Show”, condotto da Enrico Brignano e Ilary Blasi, Rosario Rosanova si reca a Tavullia per incontrare il campione di MotoGP Valentino Rossi. Per comprendere meglio le ragioni del suo momento di crisi, l’inviato propone al pesarese di scambiarsi i ruoli. Valentino sta al gioco, abbandona i panni del pilota Rossi e indossa la divisa da Iena. C’è una persona che può sicuramente aiutarlo ad interpretare le difficoltà dell’ultimo periodo e a dargli dei consigli: suo padre Graziano. A seguire uno stralcio dell’intervista singola realizzata da Valentino Rossi in “versione Iena” a Graziano Rossi.

Valentino: Come vedi questo momento di difficoltà? Graziano: Considerando alcuni presupposti se ne verrà fuori Valentino: Quali sono questi presupposti?
Graziano: La Moto è una Ducati, direi che non si mette assolutamente in discussione. Il pilota Valentino oggi è, secondo me, in forma più che mai. Con un pizzico di fortuna se ne verrà fuori intorno a metà stagione, o forse anche prima.
V: Come mai i risultati non arrivano?
G: Perché all’inizio la moto è completamente nuova. Oggi la moto è uguale a tutte le altre. Io non vedo perché Valentino, che ha messo a posto altre 3, 4 o 5 moto, con le quali ha corso fino adesso, non debba riuscire a mettere a posto anche questa insieme agli uomini di Ducati.

V: Cosa dovrebbero fare gli uomini della Ducati per rendere questa moto più facile da guidare per Valentino?
G: Il motore più facile da sfruttare e una distribuzione dei pesi che corregga questo problema del sottosterzo.

V: Vuoi dire qualcosa a Filippo Preziosi, anima del progetto Ducati?
G: Vorrei fargli i complimenti per questo motore che va fortissimo. Vorrei dirgli che oggi è molto importante la guidabilità del motore, più che la prestazione assoluta.

V: Invece vuoi dare un consiglio o dire qualcosa a Valentino?
G: (Ride, ndr) Oggi serve ancora più grinta di quella che abbia mai messo in tutte le stagioni corse fino a qui. Ci vuole una convinzione assoluta e un impegno massimo. Nonostante le cose non stiano andando bene, se gli dovesse venire voglia di mollare, gli dico assolutamente di no, che non è questo il momento di mollare.

V: Quindi cosa rispondi a quelle persone che dicono che Valentino non ha più voglia di correre o non ha più le motivazioni adatte perché è vecchio?
G: C’è sempre una parte di persone che sta vicino a Valentino e ci sarà sempre chi gli starà contro, questo accadeva anche quando vinceva 12 o 14 gare all’anno. Quindi, a queste persone non si può dire nient’altro se non dimostrarlo in pista

V: Come mai la coppia Ducati-Valentino tanto attesa da tutti non è ancora riuscita a vincere una gara?
G: Perché la moto era una scommessa tecnica del reparto corse Ducati e se avesse funzionato sarebbe stata meravigliosa. Purtroppo con quella moto, non avrebbe potuto vincere nessuno, perché se ci fosse stato un pilota che avrebbe potuto vincere, quello sarebbe stato Valentino per primo

V: Quindi non è meglio che Valentino se ne vada dalla Ducati?
G: Valentino non può mollare questa operazione in questo momento. Questa è una sfida che Valentino deve assolutamente vincere insieme alla Ducati

V: Cosa pensi che succederà adesso che la Ducati è stata comprata dall’Audi? Potrebbe essere una cosa positiva per il futuro della Ducati in Motogp con Valentino?
G: Io credo senz’altro di sì. Se non lo sarà già per quest’anno, assolutamente per l’anno prossimo

V: Allora, come uscire da questo momento?
G: Dobbiamo avere un attimo di pazienza.

V: Cosa dici a quegli appassionati che vorrebbero rivedere le vecchie sfide con Biaggi in superbike?
G: Quello della superbike è un progetto che Valentino sta seguendo con grande attenzione, probabilmente ci sono ancora 2, 3 o 4 anni di Motogp da poter sfruttare prima di poter salire su una superbike

V: Grazie. Salutaci Valentino quando lo vedi


Fonte
Sportmediaset.it


_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Mer Apr 25 2012, 10:41

Due considerazioni, lasciando volutamente perdere l'intervista di Valentino nel dopo gara del Qatar.

La prima è che la Ducati nn ha un KnowHow sufficiente per imbastire un telaio in alluminio competitivo nel giro di un inverno, e forse, dico forse è la scusa migliore che abbiano tirato fuori per spiegare la prestazione di Valentino nella gara in notturna.

La seconda è che Vale per salvare la faccia e la faccia di Ducati è stato probabilmente spinto a fare tutte queste gag, vedi Tapiro di Striscia e partecipazione alle Iene, in modo da poter dare più risalto al fatto che ci crede che si sta lavorando e smentire di fatto tutto quello detto nell'intervista postgara.
Gli sponsor pagano e tanto, una caduta del genere da parte del Rossi doveva essere in qualche modo ripresa e spiattellata al grande pubblico in modo da far ritornare in massa i fan Ducati e Rossi alla speranza.
Io preferisco però che si parli di Piloti dentro la pista per quello che dimostrano, i saltimbanchi nn mi sono mai piaciuti.....
Ma il business è business quindi facciamo credere al popolo televisivo quello che vuole credere.


_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Kris01
Tourer
avatar

Messaggi : 348
Data d'iscrizione : 15.08.10
Età : 39
Località : Faenza

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Gio Apr 26 2012, 09:38

Ieri sera ho visto casualmente "l'intervista" a Graziano Rossi e devo ammettere che mi ha fatto una gran tristezza. Primo perchè, a mio avviso, traspariva fin troppo palesemente che era tutta una farsa e che nessuno dei due credeva a quanto stavano dicendo. Secondo perchè alla fine è meglio far finta di nulla e lasciar cadere nel dimenticatoio certe affermazioni infelici, piuttosto che, dopo NON aver preso posizione, si cerca di rimediare in questo modo, che trovo ancora più offensivo.
Tornare in alto Andare in basso
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Gio Apr 26 2012, 10:15


_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Sab Apr 28 2012, 18:33

Valentino deluso: "Non riesco a entrare in curva!"
Il Dottore è sconsolato perché non sa risolvere i problemi mentre Hayden è terzo




Ultime delle Ducati. Di nuovo. Come in Qatar. Valentino Rossi deve cercare le parole per spiegare un'altra debacle, dopo le cose promettenti mostrare ieri sul bagnato. È tutto stato cancellato come con un colpo di spugna: oggi resta solo il 13. tempo. Non bisogna essere superstiziosi per capire quanto sia deludente vedere il Dottore remare fra le CRT.
“Oggi pomeriggio il problema è emerso per la pista asciutta – commenta Valentino Rossi - ho fatto molta fatica, ho avuto i problemi che in genere trovo sull'asciutto. Non riesco ad avere la velocità necessaria in curva».

Valentino fra l'altro deve fare i conti con il terzo tempo di Hayden: l'americano ha stupito tutti portando la criticatissima Ducati Desmosedici Gp12 fino alla prima fila. Come si spiega questa differenza di prestazione con il compagno di squadra?
“Nicky usa un assetto un po' diverso rispetto al mio. Avrei dovuto provarlo anch'io ieri se la pista fosse stata asciutta. Lui riesce ad entrare bene in curva, e quindi riesce a piegare come si deve facendo le linee giuste: insomma lui riesce a guidarla bene. Ha un feeling diverso per buttarla in curva più velocemente”.




Questa volta Valentino non scarica i problemi sul motore Ducati: “Adesso c'è la moda del motore, io ho solo detto che ci vorrebbe un propulsore più dolce, ma il problema da sempre è l'ingresso in curva. Bisognerebbe trovare la messa a punto per consentirmi di sfruttare meglio questa moto. Finora non ce l'abbiamo fatta”.

Non resta che sperare nella pioggia di domani...
“Vado un po' meglio sul bagnato - ha concluso Rossi - ma anche sull'acqua ho lo stesso problema, se non riesco ad entrare meglio nelle curve non è che possiamo vincere”.



Fonte
Omnicorse.it

_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Sab Apr 28 2012, 18:35

Inizio a pensare che il ragazzo veramente nn abbia più voglia di rischiare l'osso del collo.... è assurdo che sia l'unica Ducati con problemi in ingresso curva, e che sia dietro a De Puniet.
Capisco il trambusto causato dalla pioggiannpioggia, ma sia al limite della pagliacciata.

Nn oso immaginare cosa avverrà sabato sera al WDW nella serata dedicata ai piloti....


_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
intipator
Tourer
avatar

Messaggi : 334
Data d'iscrizione : 14.07.10
Età : 46
Località : ravenna

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Sab Apr 28 2012, 20:23

io ho gia messo a macerare i pomodori ........e le uova
Tornare in alto Andare in basso
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Dom Apr 29 2012, 15:47

Rossi: Hayden mi ha indicato la strada




La posizione finale è poco migliore di quella del Qatar, 9° invece che 10°, e anche il distacco dal primo non è molto diverso, ma in Spagna il Valentino Rossi del dopo gara è completamente diverso. Non c’è più quella delusione che appannava l’azzurro degli occhi, quella rabbia che lo ha portato alle dichiarazioni che sono risuonate come un aut aut nel deserto. “Succede quando non riesco a guidare la moto, allora mi lascio prendere dallo sconforto, ma oggi è stato diverso” chiarisce il ducatista. Le parole di ieri non sono state gettate al vento, lui e la sua squadra hanno veramente provato a cambiare, ad adattarsi alla moto e oggi c’è stato il primo tentativo. “E i risultati sono stati buoni – libera subito il campo da ogni dubbio – Sono partito alla cieca, con un nuovo set up, più ‘Ducati style’ che mi ha permesso di frenare forte e inserire meglio la moto in curva” l’opposto di ieri.

Le nuove regolazioni sono molto simili a quelle che usa il suo compagno di squadra: “è dai test che Nicky segue questa strada, io avrei voluto provarla già venerdì, ma la pioggia me lo ha impedito, siamo stati sfortunati – spiega il Dottore – Devo però ancora abituarmi al differente assetto, per questo ad inizio gara ho fatto un po’ di fatica e ho perso molto terreno, ma una volta preso il ritmo ho fatto dei tempi interessanti, in linea con quelli di chi ha ottenuto la sesta posizione”. La stessa per cui è stato in lotta Hayden fin dall’inizio della gara: “il nostro potenziale è quello – ribadisce Valentino - e per raggiungere quei risultati devo impegnarmi come quando lottavo per la vittoria”. Rossi rispedisce al mittente ogni dubbio sulla sua voglia o su presunti cali dovuti all’età: “le motivazioni non mi mancano, calano solo quando non riesco proprio a guidare , ma mi sembra di essere ancora abbastanza veloce e competitivo”. Lo pensa anche Lorenzo che accoglierebbe a braccia aperte il Dottore se il prossimo anno volesse tornare in Yamaha: "lo devo ringraziare - gli ha risposto - Jorge ha sempre dichiarato di essersi trovato bene con me e di avere imparato molto. Ma per parlare della prossima stagione è troppo presto, prima pensiamo a fare andar forte la Ducati".

Per adesso è riuscito a vincere la lotta con l’immancabile Barbera: “una sfida all’ultimo sangue – ha scherzato Rossi – peccato che Hector passato il traguardo non mi abbia subito stretto la mano, ci sono voluti due tentativi”. Il comportamento in bagarre è comunque uno dei punti deboli della Desmosedici: “costringe a traiettorie obbligate, è come essere sui binari – afferma Vale – non permette grandi improvvisazioni, utili quando c’è da superare un avversario”. Fa parte del DNA della Ducati, quello che il campione sta cercando di capire e a cui adattarsi. “Questa moto è relativamente più bassa e lunga delle giapponesi e io ho cercato di stravolgerla troppo” ammette.

Le potenzialità comunque ci sono: “abbiamo margini di miglioramento e già dalla prossima gara potremo fare dei passi avanti – dichiara speranzoso il campione di Tavullia – L’importante sarà anche lavorare bene da subito nel weekend, la posizione in griglia è fondamentale per fare una buona gara”. La strada è tracciata: “sono stato chiaro nelle mie richieste con gli ingegneri e ogni volta che scendo in pista sono convinto di avere visto giusto” ha concluso Valentino. L’ennesimo bivio, confidando che questa volta l’ago della bussola indichi la direzione giusta.

Fonte
GpOne.com




_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Dom Apr 29 2012, 15:50

Qui qualcuno ha avuto una lavata di capo da tutto il consiglio di amministrazione....
Cambio di rotta incredibile e spavalderia messa nel cassetto.

P.S. cos'è che ha fatto ancora Barberà?
Ma cosa pretendi, neanche gli hai chiesto scusa dopo averlo schernito... mho ti dovrebbe anche ringraziare? Mha


_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
landrenesen
Principe dei tornanti
avatar

Messaggi : 910
Data d'iscrizione : 22.04.10
Età : 51
Località : Imola

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Mer Mag 02 2012, 21:26

Cecca ha scritto:
Qui qualcuno ha avuto una lavata di capo da tutto il consiglio di amministrazione....
Cambio di rotta incredibile e spavalderia messa nel cassetto.

P.S. cos'è che ha fatto ancora Barberà?
Ma cosa pretendi, neanche gli hai chiesto scusa dopo averlo schernito... mho ti dovrebbe anche ringraziare? Mha


Giustissima la lavata di testa, ma dovrebbe smettere anche di fumarsi qualcosa che gli fa male, il buon Barberà fa solo (e bene) il suo lavoro, porta più avanti possibile il Cesso che gli hanno rifilato (dategli almeno una Ducati vera anno 2010 col motore 1000) oppure una moto 2012! io spero in questo ragazzo che ha dimostrato di essere veloce, anche se amerei di più Bautista.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.sins-store.com
Marc-1
Tourer
avatar

Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 02.04.10

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Gio Mag 03 2012, 08:22

Proprio un gran collaudatore, se si è fatto indirizzare da quel ragazzone con un cuore gigante che ha schernito per il suo mondiale vinto "di culo"...


ma che vada a vendere il cocco a cattolica
Tornare in alto Andare in basso
Kris01
Tourer
avatar

Messaggi : 348
Data d'iscrizione : 15.08.10
Età : 39
Località : Faenza

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Mer Mag 16 2012, 05:23

ROSSI ROSSO ANCHE NEL 2013???

Alla vigilia del GP di Estoril, il direttore generale di Ducati Motor Claudio Domenicali aveva parlato di un esercito solido. La truppa Ducati non ha espugnato il circuito ma, dopo una stagione iniziata – soprattutto nell'ala di Rossi – con dure sconfitte e qualche avvisaglia di ammutinamento, la tappa del Portogallo si è rivelata fondamentale almeno per compattare i ranghi. Per quanto riguarda il futuro prossimo, la direzione nella quale marciare è chiara a tutti.
"A Estoril ci sono state alcune lunghe riunioni con Preziosi e Valentino, e penso che ora ci sia una direzione comune per il futuro – ha detto Domenicali a Speed TV – Ci concentreremo su trazione al posteriore e accelerazione, portando degli aggiornamenti a motore, elettronica ed erogazione che, come parte del pacchetto completo insieme al telaio, andranno a toccare anche il problema del sottosterzo".
A volte, per organizzare un'offensiva è necessario innanzitutto difendersi, e la politica dei 'piccoli passi' sta cominciando a dare i primi frutti. Il biondo di Tavullia è tornato a guidare l'armata Rossa per la prima volta questa stagione. Un segnale importante dal quale ripartire a Le Mans e cominciare a impostare le strategie a lungo termine.
"Per la prima volta Valentino è riuscito a usare lo stesso assetto nell'arco del fine settimana e guidare con continuità. Credo che Ducati sia in una posizione migliore per soddisfare le esigenze di Valentino, e più tardi nella stagione parleremo insieme di un rinnovo".
Insomma, si tratta di aggiustare la mira per sfogare la potenza di fuoco. La controffensiva di Ducati e Rossi partirà dalla grinta e tenacia comuni mostrate in Portogallo.
Fonte: gpone.com
Tornare in alto Andare in basso
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Mer Mag 16 2012, 11:25

Kris01 ha scritto:
ROSSI ROSSO ANCHE NEL 2013???

Alla vigilia del GP di Estoril, il direttore generale di Ducati Motor Claudio Domenicali aveva parlato di un esercito solido. La truppa Ducati non ha espugnato il circuito ma, dopo una stagione iniziata – soprattutto nell'ala di Rossi – con dure sconfitte e qualche avvisaglia di ammutinamento, la tappa del Portogallo si è rivelata fondamentale almeno per compattare i ranghi. Per quanto riguarda il futuro prossimo, la direzione nella quale marciare è chiara a tutti.
"A Estoril ci sono state alcune lunghe riunioni con Preziosi e Valentino, e penso che ora ci sia una direzione comune per il futuro – ha detto Domenicali a Speed TV – Ci concentreremo su trazione al posteriore e accelerazione, portando degli aggiornamenti a motore, elettronica ed erogazione che, come parte del pacchetto completo insieme al telaio, andranno a toccare anche il problema del sottosterzo".
A volte, per organizzare un'offensiva è necessario innanzitutto difendersi, e la politica dei 'piccoli passi' sta cominciando a dare i primi frutti. Il biondo di Tavullia è tornato a guidare l'armata Rossa per la prima volta questa stagione. Un segnale importante dal quale ripartire a Le Mans e cominciare a impostare le strategie a lungo termine.
"Per la prima volta Valentino è riuscito a usare lo stesso assetto nell'arco del fine settimana e guidare con continuità. Credo che Ducati sia in una posizione migliore per soddisfare le esigenze di Valentino, e più tardi nella stagione parleremo insieme di un rinnovo".
Insomma, si tratta di aggiustare la mira per sfogare la potenza di fuoco. La controffensiva di Ducati e Rossi partirà dalla grinta e tenacia comuni mostrate in Portogallo.
Fonte: gpone.com


I comunicati di facciato nn danno nessun segnale sul fatto che Rossi resti o meno.
L'unica cosa che conta è la firma sul contratto, finchè nn c'è quella le strategie aziendali sono giustamente per il futuro calcolato su cosa c'è in questo momento in azienda da poter sfruttare.


_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
trio
Principe dei tornanti
avatar

Messaggi : 972
Data d'iscrizione : 12.04.10
Età : 44
Località : Ravenna

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Ven Ago 10 2012, 11:28

Come sapete ormai tutti, non ho mai provato grande simpatia per il pilota di Tavullia e non vi nascondo un certo sollievo nel leggere il comunicato stampa Ducati che sancisce il divorzio con vaLentino....è come se mi fossi liberato di un peso dallo stomaco!!
"Ducati e Rossi, il rapporto si conclude alla fine del 2012
In attesa che il motomondiale si rimetta in azione per il Gran Premio di Indianapolis del 19 agosto, Ducati comunica che alla fine del Campionato del Mondo MotoGP 2012 si concluderà il rapporto di collaborazione con Valentino Rossi.

Ducati fa gli auguri al pilota italiano per le nuove sfide che andrà ad affrontare, continuando nel frattempo a mettere in campo tutte le sue energie per condividere un finale di stagione in crescita.

Le corse fanno parte del DNA Ducati da sempre e, mai come in questo momento, sono parte integrante dello sviluppo del prodotto e del brand di Borgo Panigale, tutto questo in completo accordo con AUDI che condivide la linea strategica dell’azienda legata ad un impegno sempre più concreto e importante nelle competizioni.

Ducati, dopo aver recentemente rinnovato l’accordo con il pilota americano Nicky Hayden, sta completando la definizione della squadra che gareggerà nel Campionato del Mondo 2013, certi di poter contare su team e moto in grado di competere e misurarsi ai massimi livelli."


Permettetemi di essere cattivello......se aveva il "braccino" in costanza di contratto figuriamoci adesso.......credo che solo le CRT potranno salvarlo dalle estreme retrovie Mad
Tornare in alto Andare in basso
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Gio Ago 16 2012, 17:00

Ci vorrebbe un TotoMotoGp per scommettere su che posizione in classifica arriverà Rossi il prossimo anno Sta Minkia!

Per me 5°


_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Ven Ago 24 2012, 11:49

Nei romanzi importanti di successo si scrive spesso che ogni riferimento a personaggi esistenti è puramente casuale ma il sottoscritto pensa che spesso un fondo di verità ci sia sempre. Proviamo a scrivere il romanzo del passaggio di Valentino Rossi alla Ducati, magari facendo un po’ di fantascienza.
A fine della scorsa stagione Valentino aveva capito che purtroppo tra lui e la Ducati non c’era assolutamente feeling nonostante l’impegno di entrambi e lì, ne sono certo, Valentino aveva chiesto di rescindere il contratto ma contro la Marlboro e la Ducati non ci fu nulla da fare. Si continuò quasi di malavoglia e penso senza la motivazione giusta e le cose non cambiarono per niente, anzi peggiorarono fino a che Valentino verso i primi di giugno andò dal boss della Dorna Carmelo Ezpeleta e gli disse papale papale che se non gli avesse trovato una moto da vincere se ne sarebbe volato nel mondiale superbike.
Apriti cielo, questa parolina ha messo il boss della Dorna nel panico totale ed immediatamente ha parlato con il boss della Honda per fare la squadra Pedrosa-Valentino e lasciando l’emergente Marquez a navigare con la regola del rookie già applicata per Bautista e Bradl.
Inspiegabilmente la Honda ha declinato l’offerta ed ha risposto che al massimo poteva fornire una moto ufficiale, naturalmente a pagamento, e nulla più. Risposta incredibile, anche io non la capisco, che ha mandato in paranoia sia Ezpeleta che Valentino e non restava altro che la Yamaha per risolvere il problema.
Quando Dorna chiese questo alla casa dei tre diapason il management della casa giapponese cadde dalle nuvole perché il loro programma era già bello che fatto con il rinnova di Lorenzo e la scelta del secondo pilota da affiancargli tra Dovizioso, Spies e Cruthclow. Alla fine dissero di si ma a costo zero e sono convinto che l’ingaggio di Valentino sia passato tra le tasche della Dorna. Per la Yamaha avere Valentino a costo zero dopo che se ne era andato con un ingaggio da favola sembrava di avere vinto al superenalotto. Lo comunicò a Lorenzo che, credetemi, la prese proprio male nonostante le sue dichiarazioni di quasi felicità sportiva. Il risultato fu che il manager di Lorenzo fu licenziato dallo stesso pilota ed io penso per la ragione che nel nuovo contratto non fu inserita la clausola del veto sul secondo pilota da scegliere. Io il romanzo l’ho raccontato e posso anche dire che ogni riferimento ai personaggi è puramente casuale, però…


CARLO PERNAT


_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Sab Ago 25 2012, 10:32




MOTOGP 2012 – Uno dei veterani della Motogp, Loris capirossi, si dice pronto a scommettere su Valentino Rossi in sella alla Yamaha nel 2013. Il Dottore ha ancora le carte in regola per conquistare il decimo titolo iridato prima di dedicarsi alla Superbike, nonostante due anni contorti in cui mai è riuscito a decollare.

“Valentino ha fatto la cosa giusta, perchè è ancora il migliore e lui lo sa bene – ha detto Loris -, e perché con la Ducati non si può vincere più, almeno non in questo momento. Sono con Rossi, così come tutto il mondo della MotoGP – ha proseguito -, che ha bisogno di una riorganizzazione e di ritrovare l’entusiasmo nel più breve tempo possibile”.

Capirossi addebita ogni responsabilità sulla scuderia di Borgo Panigale ed eleva quasi a semidivinità il pilota di Tavullia: “Cerchiamo di non prenderci in giro, non c’è nessuno come lui. Egli è una benedizione per questo sport”.


Fonte
Tuttomotoriweb.com

_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Mer Set 26 2012, 10:54

Valentino si sfoga su Twitter
"Il 90% di chi mi critica è ducatista"



Dopo il podio di Misano, Rossi e la Ducati sono alla ricerca di conferme ad Aragon, dove si correrà domenica. "Arriviamo con uno spirito più positivo, anche se sappiamo che ogni gara è una storia a sé - ha detto il Dottore -. Sarà una prima occasione per verificare se i progressi saranno confermati". Poi una piccola stoccata di Vale ai tifosi su Twitter: "È perlomeno curioso che il 90%delle persone che mi attacca su Twitter sia ducatista".

"Sotto questo punto vista, nei test dopo l’ultima gara, abbiamo provato un forcellone che mi è piaciuto perché offre un po’ più di “grip” a moto piegata e, di conseguenza, stressa meno le gomme. Vedremo, sarà una possibilità di capire se siamo migliorati davvero”, ha aggiunto Rossi.

Spera di godere delle modifiche apportate alla Desmosedici anche Nicky Hayden, ancora alle prese con l'infortunio alla mano di Indianapolis. “Per me Aragon è una pista divertente: mi piacciono i tracciati che hanno dislivelli diversi e questa sicuramente ha diversi “up and down” - ha commentato l'americano - . Ci sono anche alcuni punti ciechi che la rendono tecnicamente impegnativa oltre a sezioni dove si può sorpassare. Non vedo l’ora di verificare quanto sarà migliorata la mia mano rispetto a Misano e, soprattutto, di poter usare la nuova ciclistica. Sicuramente il feeling che ne ho ricavato al primo “assaggio” nei test è stato piuttosto positivo e quindi sarà bello cominciare a lavorarci. Sono sicuro che il set-up avrà bisogno di qualche aggiustamento, ma sarà molto interessante capire cosa ne potremo ricavare”.

Anche il team manager di Borgo Panigale, "Vitto" Guareschi, attende il verdetto della pista: “Arriviamo ad Aragon dopo la gara positiva di Valentino a Misano e dopo un test che ci ha dato risposte promettenti: sarà interessante verificare se quello che abbiamo trovato funziona altrettanto bene anche su una pista completamente diversa, mentre a casa continueremo comunque a lavorare a pieno ritmo sullo sviluppo. Ad Aragon oltre a Vale potremo contare anche sul feedback di Nicky che sarà sicuramente più in forma rispetto a Misano, anche se forse non ancora al 100%”.


Fonte
SportMediaset.it lol!

_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
Cecca
"The Moderator"
avatar

Messaggi : 2652
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 39
Località : Forlì

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Mer Set 26 2012, 11:00

Il 90% delle persone è Ducatisti e ne ha piene i coglioni di te.... quindi si fa pochi problemi a dirti chiaramente quello che pensa...
Gli altri sono tifosi tuoi, di quello che hai rappresentato, e del fatto che negli ultimi anni hai fatto cagare gli importa poco.


Ai Ducatisti penso che importi solo che il proprio pilota rompa poco i C°#@çé* e che gli dia del gas..... se no Capirossi nn sarebbe rimasto ancora nel cuore dei più e Hayden è sempre ben voluto da tutti.

Direi che l'equazione è semplice, nn credete?!?!? lol!






_________________

L'amore è più grande se la tua compagna non è perfetta
Cecca E.T.P.R. "The Moderator"
L'Ente è FurEnte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=727994496
trio
Principe dei tornanti
avatar

Messaggi : 972
Data d'iscrizione : 12.04.10
Età : 44
Località : Ravenna

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Mer Set 26 2012, 16:37

Dai dai......ancora poco e ce lo siamo levato dai piedi.......FINALMENTE!! Mad
Tornare in alto Andare in basso
Kris01
Tourer
avatar

Messaggi : 348
Data d'iscrizione : 15.08.10
Età : 39
Località : Faenza

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Mer Set 26 2012, 22:16

A mio avviso sarebbe pure ora di smetterla di chiamarlo Dottore o the Doctor o similari: ormai è un paziente terminale e il podio di Misano è il classico miglioramento pre morte!
Tornare in alto Andare in basso
landrenesen
Principe dei tornanti
avatar

Messaggi : 910
Data d'iscrizione : 22.04.10
Età : 51
Località : Imola

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Gio Set 27 2012, 20:01

Cecca ha scritto:
Il 90% delle persone è Ducatisti e ne ha piene i coglioni di te.... quindi si fa pochi problemi a dirti chiaramente quello che pensa...
Gli altri sono tifosi tuoi, di quello che hai rappresentato, e del fatto che negli ultimi anni hai fatto cagare gli importa poco.


Ai Ducatisti penso che importi solo che il proprio pilota rompa poco i C°#@çé* e che gli dia del gas..... se no Capirossi nn sarebbe rimasto ancora nel cuore dei più e Hayden è sempre ben voluto da tutti.

Direi che l'equazione è semplice, nn credete?!?!? lol!

Rossi può dire quel che vuole, é da troppo tempo che parla, parla, parla…
Sono certo che con la Yamaha andrà meglio, comunque é stato dimostrato che il "dottore" sbaglia spesso le sue diagnosi!

- "Datemi quel missile che mi sverniciava nel 2007, che a farla curvare ci pensiamo Io e Jeremy!! "

- Ohi! si!! abbiamo visto!! … bravo!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.sins-store.com
Luca-bud
Cancello
avatar

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 25.09.12
Età : 37
Località : Gatteo

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Dom Set 30 2012, 19:42

Non che io sia molto bravo in matematica ma tenendo conto che le MotoGP (escluse le CRT che è un campionato a parte) sono 11 e che a Misano non hanno tagliato il traguardo:
1 - Stoner
2 - Pedrosa
3 - Crutchlow
4 - Barbera
5 - Abraham
io gli avrei detto: "BRAVISSIMO SEI ARRIVATO SECONDO!!! Urca... Mancavano metà concorrenti
VAlentino ha detto veramente "che rivuole il missile del 2007"? Se mi ricordo bene lui ha voluto stravolgere il missile del 2007!!! Tra lui e Burgess ormai fanno a gara a chi si contraddice di più Very Happy

Ma Capirossi è ancora incazzato con Ducati? Leggo solo ora, da Cecca, le interviste che ha rilasciato su VAlentissimo Rossi... Mi sembra sia cascato un po' in basso
Tornare in alto Andare in basso
landrenesen
Principe dei tornanti
avatar

Messaggi : 910
Data d'iscrizione : 22.04.10
Età : 51
Località : Imola

MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   Dom Set 30 2012, 20:23

Capirossi é uno che PUO' avercela con Ducati.

Amo le Ducati, non La Ducati.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.sins-store.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles   

Tornare in alto Andare in basso
 
MotoMondiale 2012 - Rossi's Chronicles
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» 8 marzo 2012 volevo fosse un una data da ricordare
» puntini rossi intorno alla bocca
» Dov'è il mio papà? [ARTICOLO apparso su Elle gennaio 2012)
» Parto ad ottobre!!!!
» passeggino stokke

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Ente Tutela Pomponi Romagnoli :: Quello che ruota intorno all'Ente Tutela Pomponi Romagnoli :: Corse-
Andare verso: